> Digital Marketing : come realizzare un progetto da zero Javascript, Disable context menu on right click

Digital Marketing : come realizzare un progetto da zero

La tua consulente di Marketing

Digital Marketing : come realizzare un progetto da zero

Maggio 26, 2020 Marketing Digitale 0
realizzare un progetto da zero - Blog Chiara Rossi

I Progetti Migliori Nascono Dalle Passioni Più Profonde

Chiara Rossi

Ciao… Se sei arrivato su questo articolo forse anche tu hai un progetto da realizzare e forse questo articolo potrà tornarti utile.

Realizzare un progetto unico non è mai una sfida semplice. Che tu sia un imprenditore che ha deciso di rinnovarsi oppure una persona con un sogno nel cassetto questi sono alcuni piccoli consigli che ho deciso di condividere con te. Spero vivamente che tu possa trovare degli spunti seguendo il mio blog e che tu voglia consigliarmi altri argomenti da trattare.

Cosa altro aggiungere…buona lettura!

Realizzare un progetto: i 7 step necessari.

Prima di iniziare un qualsiasi progetto, ci sono alcuni aspetti da tenere in considerazione. Questi step sono validi sia per la realizzazione di un lavoro online che di una classica attività. Indipendentemente dal settore di appartenenza del tuo servizio lo sviluppo di un progetto ha un percorso predisposto.

Per praticità, ho strutturato un elenco con i  sette punti fondamentali con cui approcciare il tuo progetto.

1. Finalità, perché lo sto facendo? 

È importante definire il motivo che ci spinge ad inseguire una determinata idea o un determinato progetto.Questo da non confondere con gli obiettivi che si vogliono raggiungere. 

A quelli si penserà più avanti.

2. Ricerca e Analisi, dove e come posso realizzarlo?

Una buona fase di ricerca è essenziale in qualsiasi tipo di progetto, sia esso relativo all’apertura di un’attività o anche solo la realizzazione di un progetto creativo o altro.

A livello personale e professionale, la tua idea può essere geniale, ma i tuoi sforzi rischiano di essere vani se qualcuno ci ha già pensato e l’ha già realizzata. È importante scoprire quello che già esiste, prenderne spunto e migliorarlo. IL punto di partenza migliore per farlo è proprio una solida ricerca.

Il processo di analisi, invece, è identificabile come quel momento della ricerca durante il quale avviene il procedimento di confronto ideale tra il tuo progetto e l’ambiente in cui verrebbe inserito

Grazie a questa fase è possibile capire la reale portata del progetto stesso.

È sempre in questa fase che andremo ad identificare il centro del successo del tuo progetto ovvero l’elemento differenziante. Quel particolare che spingerà i futuri clienti a scegliere il vostro servizio al posto degli altri.

3. Definizione degli obiettivi. Di nuovo, perché lo faccio?

Questa è una fase molto importante, anche se un po’ sottovalutata, la domanda è nuovamente “Perché lo faccio?”, ma la finalità della domanda è diversa rispetto a quella iniziale.

In questo passaggio il quesito fa riferimento alla finalità ultima del progetto, ovvero qual è il suo scopo, cosa vogliamo raggiungere con questo progetto.

In base agli obiettivi si procederà diversamente nelle fasi successive.

4. Identificazione del target, a chi mi rivolgo?

Una volta eseguita una solida ricerca e definiti gli obiettivi a cui il progetto mira, si entra nella fase di pianificazione.

In questo passaggio rientra il processo di identificazione del target di riferimento, ovvero a chi è destinato il progetto stesso.

5. Strategia, cosa faccio adesso?

Sempre nella pianificazione rientra il processo di sviluppo di una strategia

Alla luce di quanto identificato nei passaggi precedenti, questa fase è il momento in cui, carta e penna alla mano, o tablet se si preferisce, si fa un punto della situazione, riordinando le idee sulla base di quanto acquisito grazie alla ricerca e all’analisi in base agli obiettivi e ai target definiti. 

È il momento di lasciar correre la fantasia e dare luce a quante più proposte possibile che possono portare a realizzare il tuo progetto, forse non tutte saranno realizzabili, ma quale più e quale meno apporteranno valore aggiuntivo a quella che sarà la strategia finale d’azione.

6. Azioni, è il momento di rimboccarsi le mani!

Definito cosa bisogna fare, non rimane che mettere in pratica quanto deciso nella fase precedente.

Questo è il momento in cui, mouse alla mano, si cerca l’agenzia pubblicitaria o lo studio grafico a cui affidare la realizzazione dei contenuti per portare avanti il tuo progetto

7. Monitoraggio e Valutazione

A progetto avviato o realizzato, è bene non perdere di vista quelli che erano i nostri obiettivi iniziali e la finalità ultima dello stesso. 

Non bisogna mai perdere di vista l’avanzamento del progetto e della sua corsa verso gli obiettivi, stando sempre pronti ad ammettere di aver commesso un errore e tornare indietro per aggiustare la mira e riprovare.

 A fine giornata, la valutazione di quanto ottenuto a fronte di quanto investito è il vero e proprio resoconto del successo del proprio progetto.

Questi 7 step sono la base necessaria per lo sviluppo di qualsiasi idea o progetto vogliamo realizzare. L’unione di questi e di altri elementi più specifici ci aiutano a costruire i documenti più importanti all’interno di un’azienda: il Business Plan e il Business Model Canvas.

Non temere questi “paroloni” tecnici, in quanto realizzarli non è un’azione impossibile. 
Di seguito puoi trovare la mia guida completa e un po di apprifondimenti.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *